Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Notifiche all'estero

 

Notifiche all'estero
Atti amministrativi

Il Libano non ha aderito alla Convenzione europea sulla notifica all’estero di documenti amministrativi, firmata a Strasburgo il 24.11.1977. Non è possibile la notifica a mezzo posta raccomandata direttamente nel territorio libanese. L’atto da notificare deve essere spedito direttamente a questa Ambasciata, in doppia copia e con traduzione in lingua araba.

 
Cooperazione giudiziaria fra Italia e Libano

La cooperazione giudiziaria fra i due Stati è disciplinata dalla Convenzione tra l'Italia e il Libano relativa all'assistenza giudiziaria reciproca in materia civile, commerciale e penale, alla esecuzione delle sentenze e delle decisioni arbitrali e all'estradizione, conclusa a Beirut il 10 luglio 1970 e ratificata in Italia con legge n. 87 del 12 febbraio 1974. La Convenzione stabilisce che la cooperazione giudiziaria bilaterale avviene mediante il canale diplomatico.

 
Notifica di atti giudiziari italiani a persone fisiche o giuridiche libanesi residenti in Libano

La notifica di atti giudiziari italiani a persone fisiche o giuridiche libanesi residenti in Libano segue questa procedura:

  • l’atto giudiziario emesso dal Tribunale italiano competente deve essere tradotto in francese o eventualmente in arabo;
  • l’UNEP competente trasmette l’atto giudiziario, la relativa traduzione legalizzata ed il provvedimento di notifica, via posta ordinaria o via posta elettronica certificata alla PEC dell’Ambasciata d’Italia in Libano (amb.beirut.pass@cert.esteri.it , o amb.beirut@cert.esteri.it ).
  • con Nota Verbale l’Ambasciata d’Italia a Beirut invia l’atto giudiziario al Ministero degli Affari Esteri e degli Emigrati della Repubblica Libanese, che lo trasmette al Ministero della Giustizia, che a sua volta lo trasmette alle autorità competenti per la notifica dell’atto al destinatario.

La notifica si considera perfezionata quando le Autorità libanesi competenti restituiscono all’Ambasciata la relata di notifica, firmata dal destinatario.

Nel caso in cui l’atto giudiziario italiano sia destinato ad un cittadino italiano residente in Libano, l’Ambasciata può procedere direttamente alla Notifica dell’atto all’interessato, senza passare per le vie diplomatiche.

 
Notifica di atti giudiziari libanesi a persone fisiche o giuridiche italiane residenti in Italia

La notifica di atti giudiziari libanesi a persone fisiche o giuridiche italiane residenti in Italia segue le vie diplomatiche, che vengono curate per il tramite dell’Ambasciata del Libano a Roma (e non dell’Ambasciata d’Italia in Libano).

 


120