Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

COVID-19- Informazioni utili e indicazioni delle Autorità libanesi e italiane

COVID-19 INFORMAZIONI UTILI E INDICAZIONI DELLE AUTORITA LIBANESI E ITALIANE

 

SITUAZIONE EPIDEMIOLOGICA IN LIBANO

Il Ministero della Salute libanese pubblica quotidianamente alle 12:00 un aggiornamento sulla situazione epidemiologica nel Paese. Per aggiornamenti ed informazioni ufficiali, si rimanda al sito internet del Ministero della Salute libanese al seguente indirizzo: www.moph.gov.lb

Misure adottate dalle Autorità libanesi per prevenire la diffusione del covid-19

Le Autorità libanesi hanno disposto la sospensione di tutti i voli internazionali da/per il Libano dal 19 marzo alle ore 00.00 fino al 01 luglio. Questa decisione fa seguito ad ulteriori restrizioni disposte nelle ultime settimane circa l’accesso di passeggeri provenienti da Paesi con casi di COVID-19, tra cui: l’Italia e altri Paesi dell’Unione Europea. Al riguardo, si rimanda agli aggiornamenti disponibili su: http://www.viaggiaresicuri.it/country/LBN 

Le Autorità libanesi hanno adottato altre misure precauzionali, tra cui la chiusura di scuole e università, divieto di preghiera nei luoghi di culto, il rinvio delle manifestazioni culturali e di intrattenimento, la chiusura dei cinema, la sospensione di tutte le attività sportive e di tutti i centri sportivi (anche privati) fino a nuove disposizioni. A partire dal 9 marzo, è stata inoltre disposta la chiusura di tutti i centri commerciali, ad eccezione di supermercati e farmacie, e la chiusura di bar e ristoranti, fatta salva la possibilità di consegna a domicilio. È fatto anche divieto di radunarsi in luoghi pubblici, quali parchi o spiagge. Gli uffici pubblici (ad eccezione di alcuni servizi essenziali) adotteranno modalità di lavoro da remoto al fine di limitare le possibilità di diffusione del contagio. Misure simili sono state consigliate anche per il settore privato. A causa dell’attesa ridotta funzionalità degli uffici pubblici è consigliato, quando possibile, di ricorrere ai servizi online per lo svolgimento di procedimenti amministrativi.

Il 21 marzo, il Presidente del Consiglio dei Ministri ha proclamato lo “Stato di Mobilitazione Generale”. La circolazione nel paese è consentita solo per i casi di estrema necessità con schieramento delle Forze dell’Ordine e dell’Esercito.

Lo stato di mobilitazione non si applica ai trasporti relativi ai settori della sicurezza, sanitario e al trasporto di beni e servizi di prima necessità.

Indicazioni ai connazionali

Le misure precauzionali adottate dalle Autorità libanesi sono soggette a revisione sulla base dell’evolversi del quadro epidemiologico nel Paese e nel mondo. Si invitano tutti i connazionali ad informarsi regolarmente e ad attenersi alle misure disposte dalle Autorità locali, oltre che alle indicazioni fornite dai propri datori di lavoro in merito, ad esempio, all’eventuale ricorso a modalità di lavoro a distanza o altre misure precauzionali. Si raccomanda inoltre di attenersi alle misure igieniche di prevenzione del contagio da coronavirus raccomandate dalle Autorità sanitarie italiane e libanesi.

Informazioni e contatti utili

Per informazioni e aggiornamenti sulla diffusione del COVID-19 in Italia e nel mondo, il Ministero della Salute italiano ha realizzato un sito dedicato, contenente anche raccomandazioni generali sulle misure igieniche di prevenzione del contagio: www.salute.gov.it/nuovocoronavirus 

Per aggiornamenti sulla situazione in Libano e le misure adottate dalle Autorità locali, si rimanda ai siti e canali social del Ministero della Salute Libanese, dell’Agenzia stampa ufficiale (National News Agency – http://nna-leb.gov.lb/en) e delle principali testate e canali televisivi nazionali.

In caso di sintomi influenzali sospetti (febbre, mal di gola e difficoltà respiratorie), si raccomanda di chiamare il numero 1214 (hot line) o la Croce Rosa Libanese al numero 140 per indicazioni su come procedere, avendo cura di evitare contatti personali per ridurre il rischio di diffusione del virus.

Gli ospedali abilitati a trattare i casi di Covid-19 sono:

Per l’elenco completo degli ospedali abilitali al test COVID-19 , cliccare qui.

Per assistenza consolare, l’Ambasciata è raggiungibile attraverso l’e-mail: cons.beirut@esteri.it o chiamando il numero di cellulare del Funzionario di Turno attivo h24: 00961 3 48 99 66.

Ulteriori informazioni aggiornate in tempo reale sono disponibili sul sito “Viaggiare Sicuri” della Farnesina.

 

COVID19: I PROVVEDIMENTI IN ITALIA

COVID-19 :Ai sensi del DPCM 09/03/2020, sono da evitare tutti i viaggi e gli spostamenti per turismo all’estero come sul territorio nazionale. La dichiarazione dell’OMS con cui si classifica COVID-19 come “pandemia” sta comportando l’adozione di misure restrittive (sospensione del traffico aereo, divieto di ingresso, respingimento in frontiera, quarantena obbligatoria, accertamenti sanitari) da parte di tutti i Paesi del mondo, con scarso o nessun preavviso. SI RACCOMANDA DI EVITARE OGNI VIAGGIO/SPOSTAMENTO NON ESSENZIALE e non motivato da ragioni di lavoro, comprovato stato di necessità o motivi di salute. La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro della Salute, il 17 marzo 2020 ha inoltre disposto che le persone che entrano in Italia, con qualsiasi mezzo di trasporto, anche in assenza di sintomi di COVID-19, sono sottoposte alla sorveglianza sanitaria e all’ISOLAMENTO FIDUCIARIO domiciliare per 14 giorni.

Per maggiori informazioni:

http://www.viaggiaresicuri.it/approfondimento/saluteinviaggio/coronavirus/L’Italia 

 

MISURE RESTRITTIVE PER CHI RIENTRA IN ITALIA

In materia di spostamenti da, verso e all’interno del territorio della Repubblica Italiana, si ricorda quanto previsto dal DPCM del 9 marzo 2020 e seguenti.

Dal 22 marzo 2020 è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Lo stabilisce l’ordinanza adottata congiuntamente dal ministro della Salute e dal ministro dell’Interno che rimarrà efficace fino all’entrata in vigore di un nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri, di cui all’articolo 3 del decreto legge numero 6 del 23 febbraio 2020.

Si segnala anche che il DM del 17 marzo 2020 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero della Salute, obbliga all’autoisolamento, per i 14 giorni successivi al ritorno, tutte le persone che rientrano in Italia, anche se asintomatiche rispetto al COVID-19. È, inoltre, obbligatorio comunicare al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria locale il proprio ingresso in Italia per avviare la sorveglianza sanitaria.

CLICCA QUI PER INFORMAZIONI SULLA NORMATIVA IN VIGORE

Per ulteriori informazioni e approfondimenti sul Coronavirus (COVID-19):

Focus Coronavirus su Viaggiare Sicuri

Presidenza del Consiglio dei Ministri : Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019
Ministero della Salute Italiano: Coronavirus, la situazione in Italia
Protezione civile: Informazione disponibile in italiano e in inglese

 

PREVENZIONE E SANITA’ : LINEE GUIDA E PROTOCOLLI

PROTOCOLLI SICUREZZA COVID-19:

DOMANDE E RISPOSTE SUL COVID-19 A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE

GRAFICHE ESPLICATIVE SUI COMPORTAMENTI PIU’ FREQUENTI DA ADOTTARE (PREVENZIONE E CONTENIMENTO)